Hand mit Seifenstück

I saponi solidi sono privi di germi

Nelle microfratture della plastica dei dispenser di sapone possono accumularsi batteri. Si sono infatti già verificati richiami di dispenser di sapone liquido da parte dei principali produttori, a causa della contaminazione con il batterio Enterobacter gergoviae. Tuttavia, batteri e germi non hanno alcuna possibilità di proliferare sulla superficie alcalina di un sapone solido. Anche le saponette prive di conservanti rimangono al riparo dai germi.
Altri aspetti a favore del sapone solido sono

1. Risparmio

I saponi solidi sono molto più economici dei detergenti liquidi: anche se il prezzo dei saponi naturali solidi può sembrare elevato rispetto a quello dei saponi liquidi che si trovano nei supermercati, la saponetta dura due o anche tre volte di più. Inoltre, è difficile utilizzare una quantità eccessiva di sapone solido, mentre spesso si tende a utilizzare troppo sapone liquido, una gran parte del quale finisce direttamente nello scarico.

2. Reidratazione

I saponi solidi sono reidratanti e di solito hanno un eccesso di grasso del 6-10% (i saponi per capelli sono leggermente meno grassi). Anche se i detergenti liquidi con tensioattivi spesso sembrano umidi, oleosi e idratanti, i detergenti prodotti sinteticamente rimuovono il prezioso grasso cutaneo dalla pelle. Per evitare che la pelle si secchi, si aggiungono ai saponi liquidi sostanze idratanti, ma gli additivi vengono perlopiù lavati via con l’acqua di lavaggio.

3. Rispetto dell’ambiente

I saponi solidi sono un prodotto naturale e spesso sono realizzati con materie prime puramente vegetali, senza additivi sintetici. Inoltre, sono spesso confezionati in pellicola o carta compostabile, pertanto non generano rifiuti di imballaggio. Al contrario, il sapone liquido richiede sempre un flacone di plastica e viene arricchito di conservanti.

4. Maggiore biodegradabilità

Il sapone è più facilmente biodegradabile della maggior parte dei tensioattivi sintetici. Quando entra nell’acqua di scarico, attraverso la reazione con i sali e gli acidi presenti, forma sapone calcareo e acidi grassi, entrambi insolubili e non tensioattivi. In seguito, i microrganismi che vivono nelle acque di scarico li scompongono in anidride carbonica e bicarbonato di sodio. Le sostanze grasse, presenti nel sapone e nel sapone calcareo, sono anche componenti delle cellule viventi e prodotti metabolici dei microrganismi attivi durante la scomposizione. Si ritiene che non abbiano alcun impatto negativo sulle acque di scarico e sui corsi d’acqua.

5. Bellezza

I saponi solidi conferiscono un tocco di personalità, esprimono il carattere, sono piacevoli al tatto e più belli da vedere di un flacone di plastica.